Cos'è

Che cos’è il planetario.

Il Planetario è uno strumento che riproduce la volta celeste all’interno di una stanza mostrando le stelle, il Sole, i pianeti, così come si possono vedere in una notte serena. Esso simula il cielo di qualsiasi luogo della terra e per qualsiasi periodo del passato e del futuro,consente di programmare sia una lezione di base (argomenti: Stella Polare, Orientamento, Costellazioni, Stagioni, Sistema solare, Crepuscoli) sia lezioni su temi specifici.

Caratteristiche del Planetario in dotazione del Liceo “G. Dal Piaz”

La macchina realizzata dalla ditta Gambato di Venezia, proietta mediante una sfera del diametro di 40 cm, su una cupola del diametro di 4,50 m,1600 stelle. La macchina oltre che del movimento per simulare il moto diurno della volta celeste è dotata del movimento per simulare il moto di precessione degli equinozi. Mediante questo strumento è possibile osservare le diverse posizioni del Sole, della Luna, dei pianeti e delle stelle sia nel corso del giorno che dell’anno e da tutte le latitudini. Il nostro planetario permette inoltre la simulazione dei crepuscoli, e la visualizzazione luminosa dei punti cardinali. La capienza massima è di 25 posti a sedere.

Canovaccio dei temi trattati nelle lezioni base al planetario

Si inizia con l’alba si fa notare la traiettoria del Sole e la sua culminazione, che permette di individuare contemporaneamente sia il mezzogiorno che e il sud, si conclude questa fase con il tramonto, in questo contesto ci si sofferma a parlare dei vari tipi di crepuscoli e di come si manifestano alle varie latitudini.

Prima cosa che si propone alla comparsa del cielo stellato è l’individuazione della Stella Polare utilizzando come puntatori le stelle α e β del Carro maggiore. Si spiega cosa sono e si insegna ad individuare alcune tra le principali costellazioni, si affrontano alcuni dei miti ad esse legati, si fanno osservare le stelle circumpolari e le stelle occidue alle diverse latitudini, (la macchina permette di simulare il cielo stellato di gran parte delle latitudini). Si osservano i vari pianeti e le loro posizioni sull’eclittica. La parte di lezione che utilizza il planetario termina solitamente affrontando il tema dell’inquinamento luminoso.

Utilizzando altri sussidi didattici che si trovano all’interno del planetario e possibile far vedere e comprendere: l’alternarsi del giorno e della notte, la diversa durata del giorno e della notte nel corso dell’anno e alle diverse latitudini, la causa delle stagioni, il moto di precessione, le fasi lunari, le eclissi, le coordinate celesti.

Altre opportunità didattiche

Nell’auditorium dell’Istituto è stata ricavata un’area dove le lezioni di astronomia possono continuare utilizzando i seguenti supporti didattici:

  • Modellino del pendolo di Foucault: permette di osservare rapidamente la rotazione del piano di oscillazione provocata dalla rotazione terrestre.
  • Modellino dello schiacciamento polare della Terra: rappresenta in modo evidente lo schiacciamento polare causato dalla rotazione terrestre.
  • Sfera Armillare: La sfera armillare è un potente strumento didattico che aiuta a visualizzare in maniera semplice ed immediata dei fondamentali fatti di geografia astronomica (stagioni, climi, coordinate geografiche, orientamento, fusi orari, ecc).
  • Cerchio di Ipparco: Per individuare la data esatta del verificarsi dell’Equinozio.
  • Telescopio Newtoniano da 150 mm. Questo strumento, essendo stato dotato di un apposito filtro per i raggi solari, può essere usato oltre che per la visione del cielo notturno anche per l’osservazione e lo studio dei fenomeni solari (macchie solari, spicole ecc.).
  • Modellino del sistema solare: in questo modellino il pianeta più lontano rappresentato (Urano) è rappresentato alla distanza di 2,70 m dal Sole. Questo strumento è utilissimo per comprendere le dimensioni del sistema solare e dei corpi celesti che lo compongono e per capire le diverse posizioni nel cielo che possono assumere i pianeti interni e quelli esterni.
A cosa serve

Il Planetario è uno strumento che riproduce la volta celeste all’interno di una stanza mostrando le stelle, il Sole, i pianeti, così come si possono vedere in una notte serena. Esso simula il cielo di qualsiasi luogo della terra e per qualsiasi periodo del passato e del futuro,consente di programmare sia una lezione di base (argomenti: Stella Polare, Orientamento, Costellazioni, Stagioni, Sistema solare, Crepuscoli) sia lezioni su temi specifici.

Mediante questo strumento è possibile osservare le diverse posizioni del Sole, della Luna , dei pianeti e delle stelle sia nel corso del giorno che dell’ anno da tutte le latitudini. Permette inoltre la visualizzazione luminosa dei crepuscoli e dei punti cardinali.

Come si accede al servizio

È possibile prenotare la visita al planetario nelle giornate di giovedì e venerdì nei periodi di apertura delle attività didattiche.

Servizio online

La prenotazione viene effettuata on line compilando il modulo al seguente link

Ulteriori informazioni

Breve storia dell’astronomia:

Nell’auditorium dell’Istituto è stata allestita una mostra che parte dall’archeoastronomia per arrivare fino a Newton ed è costituita da una ventina di agili pannelli che mettono in risalto le tappe fondamentali di questa disciplina. I capitoli principali sono: Archeoastronomia, L’astronomia dei popoli Caldei, gli Egizi,la Cina i Greci, Tolomeo, gli Arabi, Copernico, Tycho Brahe, Galileo, Newton.

Contatti

  • Telefono: Prof.ssa Pegoraro: 3291461634, Prof.ssa Losso: 34O 4156374
  • Email: elena.losso@liceodalpiaz.edu.it
Struttura responsabile del servizio