Descrizione

Il Collegio dei docenti nella riunione del 27 novembre 2019 ha confermato i criteri, presenti in allegato, compatibili con le disposizioni in materia di Esame di Stato.

Secondo il DPR n. 122/2009, art. 4/1 (Valutazione degli alunni nella scuola secondaria di secondo grado), la valutazione, periodica e finale, degli apprendimenti è effettuata dal consiglio di classe, formato ai sensi dell’articolo 5 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni e presieduto dal dirigente scolastico o da suo delegato, con deliberazione assunta, ove necessario, a maggioranza.

Art. 1, c.5 Il collegio dei docenti definisce modalità e criteri per assicurare omogeneità, equità e trasparenza della valutazione, nel rispetto del principio della libertà di insegnamento. Detti criteri e modalità fanno parte integrante del piano dell’offerta formativa.

O.M. 92/07-Scrutinio finale – art. 6 comma 1 : il collegio dei docenti determina i criteri da seguire per lo svolgimento dello scrutinio finale; comma 2: il docente della disciplina propone il voto in base ad un giudizio motivato desunto dagli esiti di un congruo numero di prove effettuate durante l’ultimo trimestre o quadrimestre e sulla base di una valutazione complessiva dell’impegno, interesse e partecipazione dimostrati nell’intero percorso formativo. La proposta di voto tiene altresì conto delle valutazioni espresse in sede di scrutinio intermedio nonché dell’esito delle verifiche relative ad eventuali iniziative di sostegno e ad interventi di recupero precedentemente effettuati.

Il Documento

Allegati

Ulteriori informazioni

Riferimenti normativi